PER NON DIMENTICARE

11 SETTEMBRE

“Mia moglie morì

durante l’attentato dell’11 settembre 2001.

Ricordo che quando tornai a casa buttai tutto ciò che le apparteneva

e che mi faceva pensare a lei.

L’unica cosa che decisi di tenere

fu una palla gonfiabile da spiaggia,

perché lì dentro c’era ancora il suo respiro”

 

Precedente Dal Kenya alla Tanzania ecco dove si può soggiornare nelle location de "Il Re Leone" Successivo Tra campanili, grotte e cioccolato, Le Vie dei Tesori ritornano nel RagusaShire.